MEDES: L’EUROPA SI INCONTRA A SACILE

Dal 29 maggio al 1 giugno gli eventi finali del progetto Erasmus+ condiviso con Vila-real, presenti anche le delegazioni delle altre città gemellate con Sacile, La Réole (Francia) e Novigrad-Cittanova (Croazia). Studenti e docenti in interscambio dall’Istituto Ies Miralcamp di Vila-real alla Scuola Balliana-Nievo e consegna del “Sigillo MEDES” alle due Scuole partner.

SACILE – Sarà una settimana di scambio e confronto europeo sui temi dell’educazione alla Mediazione, intesa come metodologia di riferimento per la risoluzione dei conflitti con particolare attenzione al mondo scolastico e giovanile, quella che dal 29 maggio attende Sacile per la conclusione del progetto europeo MEDES. A sottolinearlo è il neoleletto sindaco della Città sul Livenza, Carlo Spagnol, che già aveva seguito il progetto lungo il triennio di lavoro 2015-2018 in qualità di assessore alla Cultura della precedente Amministrazione, in coordinamento con il Municipio di Vila-real, lead partner e città gemellata in Spagna.

I rappresentanti dei sei organismi che hanno promosso e condiviso il MEDES si ritroveranno a Sacile per l’appuntamento-clou della programmazione, co-finanziata dall’Unione Europea nel quadro di Erasmus+ con una dote di 150.000 euro, impiegati per attività di studio e formazione che hanno visto coinvolti, oltre agli Enti pubblici, le Istituzioni Scolastiche dell’IES Miralcamp, scuola superiore e professionale di Vila-real, e dell’Istituto Comprensivo di Sacile con la Scuola Balliana-Nievo, insieme agli esperti tutor e formatori dell’Associazione spagnola El Porc Espí e della Cooperativa sociale Itaca. Nella “Settimana MEDES” tutte queste componenti saranno attive con un programma di eventi pubblici, workshop e laboratori di formazione, conferenze, cinema e teatro, oltre al nutrito programma didattico e culturale che impegnerà gli studenti delle due Scuole, insieme ai loro docenti di riferimento, per le giornate di interscambio che accoglieranno a Sacile il gruppo proveniente dalla Spagna (10 ragazzi e 4 insegnanti), ospiti della Scuola Balliana-Nievo e delle famiglie degli alunni che già avevano vissuto analoga esperienza a Vila-real lo scorso marzo, sotto la guida dei docenti Alessandro Fabbroni ed Elena Camilotti, con la supervisione del dirigente scolastico Claudio Morotti.

Importante è stato infatti il coinvolgimento della Scuola nelle attività di formazione per adulti e ragazzi curate dagli esperti di Itaca coordinati da Sara Dall’Armellina, attività che troveranno il loro completamento nei laboratori previsti dal MEDES martedì 29 maggio grazie alla presenza di Jacqueline Morineau, fondatrice del Metodo della Mediazione Umanistica, che guiderà un’attività riservata al gruppo di lavoro MEDES e quindi alle ore 18.00 incontrerà il pubblico in una conversazione condotta dalla giornalista Paola Dalle Molle, con la partecipazione anche dei tutor mediatori spagnoli.

Il pomeriggio del 30 maggio (dalle ore 15.30) sarà riservato ai workshop per adulti, destinati alla sperimentazione e scambio di esperienze di Mediazione in tre ambiti sensibili: quello delle relazioni di lavoro in azienda, quello dello sport ed associazionismo e quello socio-educativo, con la partecipazione di un panel di esperti di alto profilo, che oltre all’esperienza dei tutor MEDES italiani e spagnoli prevede la presenza di testimonial quali Filippo Vanoncini, formatore esperto nella gestione dei conflitti in ambito aziendale, e Gianni Barbon, consulente in comunicazione aziendale e fondatore della community “mod-o”, co-working innovativo in contenuti e relazioni; Gianni De Biasi, ex calciatore di serie A, allenatore, oggi commentatore sportivo RAI, ed Alberto Toffolo, presidente della sezione di Pordenone dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, insieme a  Francisco José Usó Ballester, docente del Miralcamp, formatore e mediatore anche per il Club calcistico del Vila-realMariarosa Mondini, allieva di Jacqueline Morineau, con la docente-mediatrice Luciana Lucchese e Lorena Ortells Hernándes dell’Associazione El Porc Espí.

Il 31 maggio la conferenza finale, che dalle 14.30 presenterà ruolo, risultati e prodotti del MEDES dalla viva voce dei suoi protagonisti, con intervento finale affidato a Giovanni Grandi, docente Filosofia Morale presso l’Università degli Studi di Padova, formatore e studioso di antropologia, recentemente coinvolto anche dalla Regione Friuli Venezia Giulia all’interno di un progetto di studio su bullismo e cyberbullismo, due delle problematiche giovanili che appunto il MEDES si propone di affrontare e risolvere attraverso la Mediazione.

Completeranno il quadro due eventi serali, al Teatro Zancanaro, pensati per raggiungere un pubblico più ampio di adulti e ragazzi, avvicinandoli ai temi toccati dal MEDES grazie al cinema e al teatro: mercoledì 30 maggio alle 21.00 con la proiezione del film Palma d’Oro di Cannes 2008 “La Classe (Entre les murs) del regista francese Laurent Cantet; giovedì 31 alle 20.30 con lo spettacolo “Picablo” dedicato a Pablo Picasso dal TAM Teatromusica di Vicenza, un allestimento multimediale dove musica, gesto e linguaggio visivo si fondono senza bisogno di parole.

La serata finale sarà anche l’occasione per la consegna ufficiale del “Sigillo MEDES” alle due Scuole partner, come “certificazione di qualità” per il percorso di formazione svolto durante il triennio del progetto.

Il Sigillo, che fa riferimento ad una metodologia di implementazione e valutazione che il progetto renderà disponibile ed applicabile come “buona prassi” da qualsiasi scuola o centro educativo europeo, resterà aperto come riconoscimento anche per il futuro, sempre sotto la supervisione delle due Amministrazioni comunali. Per questo, in occasione della “Settimana MEDES”, sono state invitate e saranno presenti in delegazione anche le altre due città gemelle europee: La Réole in Francia e Novigrad-Cittanova dall’Istria croata, che attraverso la rappresentanza istituzionale e gli stakeholdes individuati potranno conoscere più da vicino il progetto e valutarne l’impatto per un’eventuale applicazione anche nel loro territorio.

Tutti gli eventi sono offerti ad ingresso libero (iscrizione a numero chiuso per i workshop).

Info sul web: www.visitsacile.it – Facebook: SacileSettimanaCultura – ufficioeventi@lsmsacile.it

Info sui contenuti del progetto MEDES: http://medes.vila-real.es / Facebook: ProyectoMedes

Info progetto MEDES: Chiara Mutton tel. +39 339 2219773, progettomedes@com-sacile.regione.fvg.it, muttonch@tin.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.