LE “GIORNATE DELLA MEMORIA” NELLA BASSA FRIULANA

I Centri giovani e i Consigli comunali dei ragazzi di otto Comuni della Bassa friulana e Agro Aquileiese protagonisti di laboratori, incontri e riflessioni dedicati al ricordo delle vittime del nazifascismo.

BASSA FRIULANA – A scuola, nei centri giovani, nella comunità in collaborazione con le associazioni e le amministrazioni locali, o ancora durante le convocazioni dei consigli comunali dei ragazzi e delle ragazze. I territori della Bassa friulana e Agro Aquileiese attivano, grazie alle reti di sviluppo di comunità operative da anni, percorsi di riflessione e sensibilizzazione per non dimenticare le vittime di tutte le atrocità commesse dal nazifascismo nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Otto le Amministrazioni comunali coinvolte nelle “Giornate della Memoria”, Bagnaria Arsa, Carlino, Latisana, Muzzana del Turgnano, Porpetto, Precenicco, San Giorgio di Nogaro e Torviscosa con appuntamenti previsti sino a febbraio e rivolti alle ragazze e ai ragazzi che frequentano i locali Centri giovani o coinvolti nei Consigli comunali dei ragazzi e delle ragazze. La rassegna è curata e organizzata dai Centri di aggregazione giovanile della Bassa Friulana – Agro Aquileiese, gestiti dalla Cooperativa sociale Itaca in stretta collaborazione con i Comuni di riferimento.

Apripista la scuola primaria di Carlino, dove questo lunedì sono stati coinvolti gli studenti delle classi 4^ e 5^, a partire da alcuni spezzoni dell’intervista realizzata da Fanpage a Mario Candotto, deportato a Dachau, già testimonial della rassegna nelle scorse edizioni. Una “presenza”, quella di Candotto, che evidenzia un rapporto nato, cresciuto e consolidatosi negli anni con gli educatori di Itaca. “Un tema sui cui abbiamo riflettuto con studenti e studentesse – spiegano -, riguarda ciò che Mario Candotto ci ha sempre evidenziato, ovvero che nonostante la sofferenza e l’angoscia che ancora prova ripensando a quei momenti, non aveva mai voluto negare la propria testimonianza, ma aveva sempre voluto parlare e raccontare, sottolineando così l’importanza di consegnare la sua testimonianza alle giovani generazioni, affinché ne fossero responsabili e custodi”. Le parole di Candotto sono state la guida della rassegna di quest’anno. A seguire il programma degli eventi, alcuni già realizzati e altri in arrivo.

BAGNARIA ARSA: giovedì 25 gennaio alle 18 Camminata silenziosa con il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze per ricordare Giulio Regeni e volare sopra l’indifferenza.

CARLINO: lunedì 22 gennaio laboratorio con le classi 4^ e 5^ della scuola primaria, nel mese di febbraio organizzazione della visita alla Risiera di San Sabba a Trieste con il Consiglio comunale dei ragazzi, il Centro giovani e la classe 3^ della scuola secondaria di primo grado.

LATISANA: venerdì 26 gennaio alle 16 riflessione al Centro giovani attraverso le parole della scrittrice Masha Gessen.

MUZZANA DEL TURGNANO: mercoledì 24 gennaio Gam g.a.m. – Giovani Ascolti Musicali, pomeriggio di ascolti musicali consapevoli con i ragazzi del Centro giovani e l’associazione Acem.

PORPETTO: martedì 23 gennaio proiezione al Centro giovani de “La stella di Andra e Tati”, domenica 28 gennaio alle 17 concerto in sala civica con la partecipazione dei Ragazzi del Muretto in qualità di lettori.

PRECENICCO: venerdì 26 gennaio alle 16.30 riflessione al Centro giovani attraverso un laboratorio di poesie con la tecnica del caviardage.

SAN GIORGIO DI NOGARO: venerdì 26 gennaio alle 15.30 riflessione al Centro giovani sul tema.

TORVISCOSA: giovedì 25 gennaio e lunedì 29 gennaio alle 16 riflessione al Centro giovani sul tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.