I CAPITANO TUTTE A NOI AL PARCO DI SANT’OSVALDO PER FOLKEST

Giovedì 20 giugno alle 20 i Capitano tutte a noi alla Comunità Nove di Udine

UDINE – Comunità Nove, Cooperativa sociale Itaca e Folkest insieme per celebrare i 100 anni dalla nascita di Franco Basaglia al Parco di Sant’Osvaldo a Udine, un tempo sede dell’ospedale psichiatrico provinciale di Udine, uno degli ultimi manicomi ad essere stato chiuso alla fine degli anni ’90, grazie alla riforma portata avanti con la Legge 180. Giovedì 20 giugno alle 20 nel sottoportico della Comunità Nove di Udine in via Pozzuolo 330 (in caso di maltempo nella sala della comunità recentemente intitolata a Pierluigi Di Piazza) il concerto gratuito dei Capitano tutte a Noi. Ad aprire la serata l’esibizione dei Volevofardanza, il gruppo musicale del Nove.

Dopo il successo dell’esibizione del 9 giugno alla Cantina Tavagnacco di Gagliano di Cividale del Friuli per Aspettando Folkest, il mondo del sociale rappresentato da Itaca fa rete proseguendo il suo percorso insieme a Folkest, consolidando la collaborazione ultraventennale con il Festival. Quella dei Capitano tutte a noi è una storia che inizia undici anni fa a Pordenone, per una band composta da beneficiari dei servizi, operatori e amici della musica. La serata all’interno del Parco di Sant’Osvaldo sarà un evento speciale, che coniuga il cartellone di Folkest con quello delle “Feste d’Estate” al Parco e gli eventi di celebrazione per i 100 anni dalla nascita di Franco Basaglia.

Quello tra Folkest e Itaca è un cammino comune iniziato nel lontano 2001, grazie al quale sono stati creati molteplici momenti di riflessione e sensibilizzazione sui temi della salute mentale, che negli ultimi anni hanno coinvolto il progetto-laboratorio Capitano tutte a noi di Itaca, in cui gli elementi principali sono la forza dell’essere gruppo e la condivisione di una passione comune, la musica.

Una collaborazione consolidata, iniziata all’interno di un progetto per coniugare musica e diritti con una riflessione aperta sui temi del sociale, all’insegna di un impegno condiviso in un’ottica di sensibilizzazione rivolta all’accoglienza delle persone, al rispetto di tutte le individualità, alla salvaguardia del diritto di cittadinanza, sinonimo anche di potenziamento dell’autonomia e valorizzazione di tutte le abilità.

Un impegno co-costruito negli anni, per condividere un cammino e un progetto volto a promuovere il lavoro di rete, incontri e relazioni, sostenere diritti e valori come la vicinanza, l’aiuto reciproco al di là di ogni confine etnico, stigmatico, religioso, fisico, sociale, di genere, culturale o di qualsiasi altro tipo. Perché è solo partendo da questi principi che è possibile migliorare la qualità della vita delle persone.

Giovedì 20 giugno alle 20 – per il cartellone del Festival Folkest – i Capitano tutte a noi si esibiranno alla Comunità Nove di Udine all’interno del Parco di Sant’Osvaldo in via Pozzuolo 330, ad aprire la serata saranno i “Volevofardanza”, gruppo e progetto musicale della Comunità Nove, centro diurno del Dsm di Udine – AsuFC, gestito da Itaca. L’appuntamento udinese di Folkest sarà anche evento inaugurale delle “Feste d’Estate” 2024 al Parco di Sant’Osvaldo, oltre che evento che si inserisce all’interno delle celebrazioni per i 100 anni dalla nascita di Franco Basaglia.

COMUNITÀ NOVE – LA SCHEDA

La Comunità Nove si trova all’interno del Parco di Sant’Osvaldo ed è un centro diurno del Dipartimento di salute mentale di Udine, gestito da Itaca, che rientra nei servizi legati alla socialità ed è rivolto a beneficiari dei Centri di salute mentale dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale. È un contesto di socializzazione che propone attività riabilitative, percorsi e spazi finalizzati alla costruzione di relazioni e reti amicali, familiari e sociali, attività culturali finalizzate all’incontro e all’integrazione con la cittadinanza. Il Nove rappresenta per molti utenti anche un punto di riferimento, uno spazio d’incontro dove l’accoglienza si realizza nello “stare insieme” e nel “costruire relazioni” attraverso i tanti momenti quotidiani e informali, mediati dagli operatori e dal gruppo stesso, di condivisione degli spazi, del tempo libero e di partecipazione alla vita comunitaria in cui è coinvolta la maggioranza delle persone che frequentano il servizio.

CAPITANO TUTTE A NOI – LA SCHEDA

Nel corso del 2022, l’etichetta FolkestDischi ha pubblicato il CD omonimo Capitano tutte a noi, prodotto da Cooperativa Itaca e Associazione Culturale Folkgiornale, che verrà riproposto nel corso degli eventi di Cividale e Udine insieme a nuovi brani.

Nel loro cd i CTAN firmano cinque tracce proprie, dando voce a gioie, paure e sentimenti di ogni giorno. “Le canzoni che componiamo sono un po’ la nostra biografia, per raccontarci e farci sentire, in fondo la musica è un bene comune di tutti e non ha pregiudizi nei confronti di nessuno”.

“Cantare e suonare assieme fa stare bene: la musica ci ha dimostrato di essere uno stimolo formidabile per superare le barriere, non solo del pregiudizio ma anche del pensare comune”. “Ci piace l’idea di superare i tabù integrando nel gruppo anche persone con storie e approcci alla musica differenti, in modo da arricchire il sound e la vita stessa della band”.

I Capitano tutte a noi sono:

Valentina Ius (voce), cresciuta tra wave, dark e Duran Duran, è la front woman intensa e graffiante

Felice Bellucci (voce), un timbro cavernoso che richiama inevitabilmente i tormenti di Nick Cave o Johnny Cash, è il contraltare di Valentina

Beniamino De Piccoli (chitarra), chitarrista versatile e fantasioso, tra morbido finger picking e funambolici virtuosismi

Antonio Giurintano (batteria), il più giovane del gruppo, colonna ritmica della band

Andrea Vidal, cantante dalla voce graffiante nel solco della tradizione folk-rock americana

Paolo Paron (tastiere, fisarmonica, armonica), partito dal blues, ama mescolare modernità e sonorità vintage

Gianmarco Toneguzzo (voce, basso), la voce profonda del post-punk inglese giunta fino a noi

www.facebook.com/capitanotutteanoi

La photogallery del 9 giugno a Gagliano di Cividale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.