FARE LA DIFFERENZA: PERSONE CON DISABILITÀ A SOSTEGNO DI ADMO FVG

San Daniele del Friuli: superare gli stereotipi e contribuire allo sviluppo della comunità

SAN DANIELE DEL FRIULI – Superare da una parte i pregiudizi e gli stereotipi che le presentano quasi esclusivamente come destinatari di aiuto, per evidenziare dall’altra il ruolo di risorse attive che contribuiscono in maniera significativa e con azioni mirate allo sviluppo della comunità. È quanto sta accadendo a San Daniele del Friuli, dove le persone con disabilità sono recentemente intervenute in attività specifiche a favore di Admo Fvg, non solo “costruendo” gadget, ma anche sensibilizzando la cittadinanza sulla raccolta fondi per la ricerca sulle neoplasie del sangue.

Nel Sandanielese sono state avviate diverse coprogettazioni innovative, che hanno portato alla concreta sperimentazione di progetti di sviluppo di comunità attraverso l’avvio di iniziative e attività che stanno coinvolgendo direttamente le persone con disabilità e le reti, formali e informali, del territorio. Gli obiettivi sono precisi: permettere alla persona con disabilità di mettersi alla prova, consentendo di potenziare le proprie abilità e capacità promuovendo l’autodeterminazione e l’adultità.

In particolare, il servizio residenziale “Villa Cosmo” di San Daniele del Friuli nasce per rispondere al tema tanto dibattuto del “Dopo di noi”, con una differenza, agire già “durante noi”. Attraverso la disponibilità di una villetta indipendente, situata a pochi passi dal centro della cittadina, le persone che vi risiedono possono sperimentare al meglio le proprie capacità ed autonomie, all’interno dell’abitazione e all’esterno come cittadini.

Nel corso del 2023, inoltre, è stata avviata una collaborazione con Admo Fvg, Associazione Donatori Midollo Osseo. L’associazione si occupa, infatti, di sensibilizzare la popolazione sulla donazione e il trapianto di midollo osseo, al fine di combattere le neoplasie del sangue, sostiene le attività di ricerca di potenziali donatori e li segue nella tipizzazione e nell’iscrizione al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo, rapportandosi a livello nazionale e internazionale con istituzioni politiche e sanitarie, commissioni scientifiche e associazioni di volontariato impegnate nella tutela del diritto alla salute.

In occasione delle raccolte fondi di Admo Fvg, che si svolgono nei periodi di Pasqua e Natale, l’equipe educativa della Cooperativa Itaca ha proposto ai beneficiari dei servizi della disabilità, coinvolti nell’area sandanielese, di collaborare con l’associazione, dopo averne spiegato le finalità, creando dei gadget da regalare assieme alle colombe e ai panettoni.

Admo Fvg generalmente si occupa dell’acquisto del materiale necessario e commissiona per ogni iniziativa un numero minimo di lavori da produrre. Il fine principale del coinvolgimento delle persone con disabilità in questa iniziativa è l’inclusione sociale, e offre ai beneficiari dei servizi la possibilità di potersi sperimentare come risorse attive, contribuendo in modo significativo allo sviluppo della comunità, nello specifico sia per quanto riguarda la sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo sia intervenendo sull’idea, ancora presente, che le persone con disabilità possano essere solamente destinatari d’aiuto.

La creazione dei gadget, progettata seguendo inclinazioni e abilità di ciascuno, comporta la necessità di mettere in campo competenze manuali e cognitive, e determina un incremento del senso di autoefficacia e dell’autostima, nel momento in cui gli utenti dei servizi riconoscono nel lavoro completato il risultato del loro impegno e delle loro capacità. Infatti, le persone coinvolte hanno espresso soddisfazione e fierezza per il lavoro svolto nella produzione dei gadget, sacchetti con gessetti profumati, che sono stati molto apprezzati sia dai volontari Admo sia dalle persone che li hanno ricevuti, ma anche per la partecipazione ai banchetti di raccolta fondi, che quest’anno ha visto un ulteriore passo in avanti: Admo Fvg ha potuto estendere l’iniziativa anche a San Daniele grazie all’intervento di Villa Cosmo, che ha incluso nel progetto anche il gruppo appartamento “Villa Iris” di Gradiscutta di Varmo, servizi entrambi gestiti da Itaca.

La presidente di Admo Fvg, Paola Rugo, ha espresso grande soddisfazione: “Questo progetto con la Cooperativa Itaca ci avvicina ad altre realtà che intendiamo sostenere, perché ne condividiamo le finalità di accoglienza di ragazzi volonterosi e disponibili, così da rendere le nostre campagne natalizie e pasquali momenti gioiosi e di crescita, per i beneficiari di Itaca e per i volontari Admo Fvg”.

“Vogliamo ringraziare di cuore Admo Fvg, la presidente Paola Rugo e tutti i meravigliosi volontari che hanno creduto in noi – ha sottolineato l’equipe di Itaca -, e che in diverso modo hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto. Ringraziamo per il sostegno anche il vicesindaco del Comune di San Daniele del Friuli, Mauro Visentin, e la presidente del Mercato Contadino di San Daniele, Elena D’Orlando, per le sue preziose accoglienza e disponibilità nella preparazione del banchetto di raccolta fondi”.

Linda Molaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.