FVG VENETO E SLOVENIA AFFRONTANO INSIEME LA SFIDA COMUNE DELL’INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE

Presentato a Sacile il progetto Interreg “CrossCare 2.0” per la presa in carico degli anziani nell’area di Programma.

SACILE – Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia affrontano insieme la sfida comune dell’invecchiamento della popolazione in area transfrontaliera, 15 partner uniti per rafforzare la cooperazione e la governance dei processi decisionali pubblico-privati tra istituzioni e operatori chiave dei servizi sociosanitari per la cura dell’anziano nell’Area di Programma. Avviato ad ottobre scorso, il progetto “CrossCare 2.0. Strategie integrate e condivise per la capitalizzazione del Modello CrossCare”, è guidato dalla Cooperativa Itaca in qualità di lead partner ed è co-finanziato con oltre 529 mila euro dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), uno dei principali strumenti finanziari della politica di coesione dell’UE, ed è inserito nel Programma Interreg VI-A Italia-Slovenia 2021-2027 con un budget totale di oltre 662 mila euro.

Alla conferenza stampa, tenutasi il 7 marzo a Palazzo Ragazzoni di Sacile, la presentazione del progetto. Sono intervenuti per i saluti introduttivi il sindaco di Sacile Carlo Spagnol con l’assessore Antonella Baldo e il presidente della Cooperativa sociale Itaca Paolo Castagna. A seguire Michele Becia, Segretariato Congiunto, ha presentato il Programma Interreg, mentre la project manager Azzurra Lanfranconi ha evidenziato le strategie integrate e condivise di CrossCare 2.0. Focus anche sui tre territori coinvolti – Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Veneto – con gli interventi di Rossano Maset direttore della Residenza Protetta di Sacile, Tinkara Godec, direttore DEOS celostna oskrba starostnikov d.o.o. per la Slovenia, Daniele Dal Ben direttore della Residenza Francescon di Portogruaro. Il ruolo del servizio pubblico è stato illustrato da Paola Paludetti, direttore dei servizi sociosanitari Ulss 4 Veneto Orientale e Katia Pantarotto responsabile del Servizio Sociale dei Comuni Livenza Cansiglio Cavallo. A concludere la mattinata l’intervento della dott.ssa Gianna Zamaro, direttore centrale salute, Regione Friuli Venezia Giulia, e di Aldo Pahor, presidente di Asp Itis Trieste.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.