ABC DELL’ORTO SINERGICO

Al via il 27 marzo a Muzzana del Turgnano il corso per apprendisti agricoltori

Gli Orti sociali di Muzzana

MUZZANA DEL TURGNANO – Un percorso di avvicinamento e di conversione per passare dal cosiddetto orto tradizionale all’orto sinergico, per imparare i segreti della coltivazione effettuata con il metodo che fa dell’armonia con i tempi della natura e dell’ambiente il suo punto di forza. Si chiama “ABC dell’orto sinergico. Corso per apprendisti agricoltori” il progetto al via il 27 marzo dalle 18 alle 19.30 nella Casa delle associazioni in via Circonvallazione 6 a Muzzana del Turgnano, il primo di quattro incontri tenuti dall’agronomo Alessandro Riccetto, che ha fatto anche parte della progettazione degli Orti sociali di Muzzana, all’interno della cui progettualità rientra questa proposta formativa.

Promosso dal Comune di Muzzana del Turgnano, gestito dalla Cooperativa sociale Itaca, con il contributo della Fondazione Friuli concesso nell’ambito del Bando Welfare, il nuovo progetto vuole essere anche un corso inclusivo, aperto alle persone con fragilità ma con competenze spendibili in questo ambito. Quattro gli incontri previsti, tutti gratuiti.

Si parte il 27 marzo e 3 aprile dalle 18 alle 19.30 con le prime due tappe teoriche per progettare e cominciare un orto sinergico. Gli appuntamenti saranno accolti nella Casa delle associazioni. Le lezioni pratiche per sperimentare un modo diverso di trattare la terra si terranno invece il 13 e 27 aprile dalle 9.30 alle 11 nell’Orto sociale di Muzzana in vicolo di Sopra 9.

GLI ORTI SOCIALI DI MUZZANA

L’area parrocchiale di Villa Rubini è uno dei luoghi più vissuti dalla comunità muzzanese, in questa prospettiva l’obiettivo del progetto Orti sociali è quello di puntare su aggregazione e relazione, con particolare attenzione all’aspetto intergenerazionale, coinvolgendo diverse generazioni e le realtà associative e aggregative della comunità.

Lo spazio è caratterizzato da diverse postazioni di lavoro di varie altezze, appositamente progettate e accessibili anche a persone in carrozzina o con difficoltà motorie. È allestito, inoltre, con strutture che lo rendono fruibile anche per momenti di socialità condivisa, riposo e libera interazione.

Il progetto Orti sociali si inserisce perfettamente all’interno della cornice di Welfare come “bene comune”, che l’Amministrazione comunale di Muzzana persegue da anni con azioni concrete e diversi progetti trasversali, che hanno messo in rete stakeholder, soggetti della comunità e realtà del terzo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.