A SACILE OGNI VITA È UN CAPOLAVORO

Successo per l’esposizione delle opere di Israa Treviso a Palazzo Ragazzoni

SACILE – Lo scorso 12 novembre si è conclusa a Sacile la mostra ”Ogni Vita è un Capolavoro”, una rassegna di opere fotografiche ideata e progettata da ISRAA Treviso con l’obiettivo di raccontare il mondo dell’anziano e della demenza. Attraverso il coinvolgimento di alcuni residenti all’interno delle strutture dell’Istituto, dei loro familiari e degli operatori che li accompagnano quotidianamente, sono stati creati dei veri e propri set fotografici in cui dare spazio agli anziani e permettere loro di reinterpretare alcune delle opere più famose al mondo.

La mostra, inaugurata il 28 ottobre a Palazzo Ragazzoni, ha avuto un grandissimo successo e ha potuto godere di una partecipazione molto sentita da parte di tutta la cittadinanza, ma anche di persone residenti nei comuni limitrofi e di turisti passati in visita a Sacile. Si è trattato di un’occasione unica di scambio e di condivisione, che ha dato la possibilità di avvicinarsi ad una tematica sempre più attuale e presente nelle nostre vite. Sono, infatti, più di 20mila le persone che in tutto il Friuli Venezia Giulia, circa 1500 nella zona del Livenza, soffrono di una forma di demenza e vivono quotidianamente gli effetti e le implicazioni di questa patologia.

Il Servizio Sociale dei Comuni Livenza Cansiglio Cavallo ha voluto ospitare in visita alla mostra le scuole superiori della città, che hanno aderito accompagnando alcune delle classi quarte e quinte. In questa occasione è stato possibile condividere con i giovani studenti l’importanza di una cultura che veda la persona anziana e affetta da demenza in un’ottica inclusiva e priva di stereotipi, caratterizzata da sentimenti di cura e accoglienza. I ragazzi e le ragazze hanno dimostrato moltissimo interesse e hanno interagito con le guide portando esperienze personali e facendo numerose domande, ma anche accompagnando i propri familiari a visitare l’esposizione, dopo averla conosciuta insieme ai compagni e agli insegnanti. Un ringraziamento particolare va alla prof.ssa Giorgia Dardengo, che ha risposto all’invito con interesse e disponibilità, coinvolgendo i suoi colleghi e i suoi studenti in una cornice di sensibilizzazione al tema molto significativa.

Anche i Centri diurni per anziani presenti nei Comuni di Polcenigo e Brugnera sono stati invitati a visitare la mostra e vi hanno partecipato con grande piacere, ritrovando nella dimensione dell’arte interpretata dai protagonisti anziani i concetti di bellezza e individualità.

‘’Ogni Vita è un Capolavoro”, evento promosso da SSC Livenza Cansiglio Cavallo, Comune di Sacile capofila dell’Ambito e Cooperative sociali Itaca, Fai e Acli, è solo uno degli interventi che gravitano all’interno di un insieme di servizi proposti dal Servizio Sociale sui temi dell’invecchiamento attivo e delle persone che vivono la complessa cornice clinica e relazionale di patologie degenerative come la demenza o l’Alzheimer. Durante il periodo di apertura è stato possibile interfacciarsi con alcune delle figure che intervengono all’interno delle progettazioni gestite dal Servizio Sociale (assistenti sociali, operatrici di comunità, psicologhe, operatori sociosanitari) e proporre ai visitatori i numerosi servizi che il territorio mette a disposizione del cittadino affetto da patologie neurodegenerative e ai suoi familiari o caregiver.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.