IL NIDO “ARCA DI NOÈ” COMPIE 20 ANNI

“Il nostro sentito ringraziamento va al Comune di Latisana che nel ventennio di attività ci ha sostenuto, garantendo quella stretta collaborazione che è un tassello fondamentale per i gratificanti esiti di qualità raggiunti dal nido” (Samantha Marcon, vicepresidente Cooperativa Itaca)

L’equipe educativa del Nido di Gorgo

LATISANA – Nell’ottobre del 2002 nasceva il nido d’infanzia “Arca di Noè”, un servizio a beneficio delle famiglie del territorio rivolto a bambini di età compresa tra i 12 e i 36 mesi e gestito dalla Cooperativa sociale Itaca in convenzione con il Comune di Latisana. Il nido di Gorgo è per vocazione un nido di comunità, che si nutre di preziosi legami con i servizi e la realtà territoriale, un luogo di interazioni, dove gli spazi sono organizzati per stimolare la fantasia, la socialità e per sostenere i percorsi evolutivi di crescita di tutti i bimbi.

La giornata di vita nel servizio si articola tra momenti di cura e proposte educative intessute in una trama di esperienze, relazioni e attività ludico-laboratoriali. Le azioni sono strutturate nel rispetto di tempi e bisogni dei bambini, guidandoli e stimolandoli alla scoperta e all’esplorazione dei diversi materiali, al fine di sviluppare le abilità cognitive e socio-relazionali di ognuno.

Dei bimbi si prende cura un’equipe educativa composta da una coordinatrice tecnica, una coordinatrice pedagogica, quattro educatrici e una figura ausiliaria: tutto il personale coinvolto aderisce annualmente alle proposte formative e di aggiornamento promosse da Itaca e dalla Regione Friuli Venezia Giulia in materia di promozione dell’infanzia.

Al nido di Gorgo i bambini possono muoversi in autonomia e in un ambiente protetto, venendo coinvolti in processi di osservazione, esplorazione e produzione. Lo spazio fisico dedicato al servizio accoglie strumenti e risorse utili alla creazione di contesti di esperienza sempre nuovi. Con l’obiettivo di favorire una frequenza serena di tutti, per i nuovi iscritti è previsto un periodo graduale di ambientamento, durante il quale è presente anche il genitore.

“Senz’altro quello appena iniziato è un anno educativo speciale per il nido d’infanzia Arca di Noè: vent’anni di vita durante i quali sono passate generazioni di bambini e bambine della nostra comunità – sottolinea Denisa Pitton, assessora alle Politiche sociali e giovanili del Comune di Latisana -. La ricorrenza è anche l’occasione per rinnovare la centralità che questo servizio riveste per l’Amministrazione comunale, che crede fortemente nel progetto educativo e di sostegno alla genitorialità svolto dal Nido Arca di Noè, che da un lato favorisce la conciliazione vita-lavoro dei genitori e dall’altro costituisce una fondamentale esperienza educativa per il bambino”.

Un detto svedese sostiene che “Non c’è brutto tempo ma solo vestiti non adatti” e su questa scorta il giardino esterno viene sfruttato e goduto in ogni stagione, perché consente ai bambini di esprimere tutta la loro fisicità, soddisfacendo al contempo il naturale bisogno di scoperta. Peraltro, il gioco all’aperto offre un setting privilegiato in cui sperimentarsi con materiali di forma e consistenza diversi.

Gli ultimi due anni e mezzo di emergenza sanitaria hanno visto una riorganizzazione del modo di operare, a partire dalla necessità di garantire lo scrupoloso rispetto dei protocolli anti Covid e tutelare la salute di tutti. Da quest’anno educativo, l’equipe professionale di Itaca è tornata a lavorare per gruppi aperti, in linea con il modello dell’open space, cui si ispira la gestione e sono ripresi gli incontri in presenza di confronto e condivisione con i genitori, uniti ai tradizionali momenti di convivialità. Tutte occasioni funzionali alla costruzione di alleanze educative tra genitori ed equipe e alla costruzione di percorsi condivisi.

A Gorgo, il Comune di Latisana e Itaca promuovono la collaborazione e la partecipazione delle famiglie, tanto che il nido si integra anche con gli altri servizi del territorio rivolti alla prima infanzia, a carattere culturale, aggregativo e socio sanitario.

“Il nostro augurio è poter continuare ad accogliere famiglie e bambini in un ambiente attento alle esigenze dei singoli, capace di offrire risposte personalizzate ai bisogni in evoluzione. Crediamo che questo ambizioso ed importante intento sia perseguibile solo coltivando analisi critica e visioni di prospettiva in materia di prima infanzia a partire dai cambiamenti sociali in atto, investendo nell’aggiornamento continuo delle competenze professionali in gioco e lavorando in rete per estendere e rafforzare la cultura dell’infanzia – afferma Samantha Marcon, vicepresidente della Cooperativa sociale Itaca -. Il nostro sentito ringraziamento va al Comune di Latisana che nel ventennio di attività ci ha sostenuto garantendo quella stretta collaborazione, che è un tassello fondamentale per i gratificanti esiti di qualità raggiunti dal nido”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.