A CHIOGGIA BAMBINI E RAGAZZI RISCOPRONO LA CITTÀ

Si chiudono a luglio due intensi mesi di attività per i ragazzi 6-14 anni che frequentano le Ludoteche comunali e il Centro di aggregazione giovanile. Tante e diverse le iniziative, tutte legate da un sottile filo rosso, la riscoperta delle radici con il territorio.

CHIOGGIA (VE) – Le Ludoteche comunali di Chioggia riscoprono le radici con il territorio, a partire dal mese di giugno e per tutto il mese di luglio, ogni mattina dal lunedì al venerdì, bambini e ragazzi 6-14 anni, in spazi e tempi diversi, si ritrovano in spiaggia per giochi e passeggiate in riva al mare. In più, grazie alle collaborazioni con diverse associazioni locali, stanno compiendo un viaggio alla riscoperta della propria città, di calli, ponti e canali, ma anche del mondo della pesca e dei pescatori. E, tra le tante perle dell’attività estiva, rientra la visita effettuata al Museo Civico della Laguna Sud per la mostra “Andy Warhol: an american artist”, che resterà aperta sino al 12 settembre.

L’estate 2021 delle Ludoteche comunali La Mongolfiera e Puntodincontro, gestite dalla Cooperativa sociale Itaca e dalla Cooperativa Approdo, in stretta collaborazione con il Comune di Chioggia che finanzia il progetto, sta proseguendo con grande successo e partecipazione, nonostante le restrizioni legate all’emergenza sanitaria da Covid-19, che hanno visto una riduzione del numero dei bambini accolti rispetto alle scorse estati. La programmazione quotidiana svolta dall’equipe educativa di Itaca punta ad offrire svago e divertimento, integrati con le finalità educative che caratterizzano i servizi.

Per i bambini tra i 6 e gli 11 anni le attività si svolgono in due turni tutte le mattine dal lunedì al venerdì, principalmente all’aperto avendo come riferimento e base la spiaggia dello Stabilimento Minerva grazie alla sua spaziosa area giochi e di ombra. Non mancano giochi e gare a squadre e con l’acqua, passeggiate in riva al mare, il consueto bagno e le sfide con le opere di sabbia.

La programmazione di quest’anno ha previsto diverse uscite nel territorio, che si sono svolte grazie alla preziosa collaborazione di cooperative, enti, associazioni e professionisti del territorio e non, che hanno contribuito ad arricchire il programma estivo con eventi ed iniziative molto interessanti, gioiose ed istruttive.

Nell’ambito del percorso sui giardini segreti presenti nel Centro storico di Chioggia, molto utile è stata la collaborazione con l’associazione Amico Giardiniere nella persona di Francisco Panteghini, che ha accolto i bambini all’interno del Giardino di San Michele, mentre la Cooperativa di Naturalisti Hyla ha spiegato le biodiversità presenti all’interno del Giardino Botanico di Palazzo Grassi.

Molto partecipata la Caccia al Tesoro in Pescheria, un evento organizzato dal Consorzio Turistico ConChioggiaSi in collaborazione con il Comune di Chioggia e il progetto Culturale Chioggiainmente del Consorzio CICS di Taglio di Po. Sempre a tema pesce la visita esclusiva al Mercato Ittico, dove il direttore Emanuele Mazzaro ha permesso ai bimbi di visitare gli uffici e il grande salone delle Aste.

Per alcuni martedì i volontari della Croce Rossa Italiana – Sezione di Chioggia hanno fatto visitare ai bambini l’interno di una ambulanza, mostrando e descrivendo loro tutti gli strumenti salvavita contenuti al suo interno. In un secondo momento hanno anche spiegato come si svolga una chiamata di emergenza e come si esegua un massaggio cardiaco.

Divertentissima la collaborazione con il Comitato del Palio de la Marciliana, i ragazzi si sono potuti immergere nelle memorie della storia locale e ri-scoprire gli eventi passati, che hanno fatto diventare ancora più affascinante e avvincente la conoscenza del territorio chioggiotto.

Particolarmente innovativi i laboratori proposti e svolti in collaborazione con Artedo, Scuola nazionale di Artiterapie, grazie all’apporto della specializzanda Nicoletta Ballarin, con cui i bambini hanno avuto la preziosa occasione di recarsi anche al Museo Civico della Laguna Sud e visitare un’eccezionale mostra di opere dell’eclettico Andy Warhol, un connubio di arte e gioia creativa che ha incantato tutti.

Al contempo, i ragazzi più grandi che frequentano il Centro di aggregazione giovanile Puntodicontro hanno partecipato ad appuntamenti per trascorrere insieme alcune occasioni di svago, sperimentando e condividendo momenti conviviali ed esplorando il territorio, tra cui meritano un cenno attività come la Caccia al Tesoro tra le Calli di Sottomarina e la visita alla mostra di Andy Warhol. E ancora una avventurosa e divertente gita in bicicletta alla scoperta delle valli della Laguna Sud, accompagnati da una guida dell’associazione Slow Bike and Food di Codevigo, concedersi uno spazio per dedicarsi alla musica, approcciarsi a nuovi generi musicali o approfondire quelli che già si conoscono, o ancora iniziare a scrivere testi propri.

Tutte attività che possono aiutare i ragazzi ad esprimere idee ed emozioni che riguardano sia la vita ma anche quello che provano interiormente, un viaggio tra i sentimenti attraverso parole, luoghi, scoperte e nuove amicizie. Anche condividere momenti in cui scambiarsi idee e suggerimenti può essere utile per maturare le proprie capacità di immaginazione e creatività.

Inoltre, grazie al progetto “Nonni di Quartiere” rivolto a persone over 65, gli anziani hanno avuto l’opportunità di sperimentarsi, nel rispetto delle norme anti Covid, con attività di socializzazione attraverso passeggiate lungo il bagnasciuga, momenti conviviali e uscite in barca a bordo del tradizionale Bragozzo Ulisse, con tanto di racconti storici per risvegliare le memorie sul territorio. Sia i “nonni di quartiere” sia i ragazzi hanno iniziato a riguadagnare, poco per volta, la propria normalità, ritrovando la serenità e allegria perse a causa della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.