LA MAGIA TRA LE MANI

Da Sacile in visita alla Casa delle Farfalle

BORDANO – Le temperature sono già scese, la pioggia è incessante da giorni, i giubbotti sono ricomparsi negli armadi, ma al Centro Diurno di Sacile abbiamo ancora voglia di primavera. Così, in una grigia giornata di fine settembre, ci siamo ritrovati tutti, pieni di entusiasmo e noncuranti delle nuvole che offuscano il sole, per partire alla volta della “Casa delle Farfalle” di Bordano, tutti e 24, ospiti ed operatori.
Dopo un’ora e mezza di viaggio arriviamo a destinazione, in un paesaggio che ci accoglie con il verde delle montagne e con l’aria frizzante che ci accarezza i volti, e una volta sbrigate le necessità di sorta, cominciamo subito la nostra visita.
Il filmato sulla vita delle farfalle e la mostra sono momenti di grande interesse per tutti, ma ciò che ha reso l’esperienza indimenticabile è stato entrare nelle serre delle farfalle. I tre ambienti, africano, asiatico e amazzonico, ospitano una vegetazione rigogliosa e un clima adatto per poter accogliere le innumerevoli specie di farfalle e di insetti che nascono e vivono nella struttura di Bordano.
È stata una passeggiata ricca di emozioni la nostra! Le guide della “Casa delle Farfalle” ci hanno fatto conoscere i piccoli abitanti che vivono in quel luogo, facendoci toccare con mano (nel vero senso della parola!) insetti stecco, insetti foglia, mantidi orchidea e altri animaletti che gli ospiti del Centro Diurno hanno potuto vedere da vicino, dimostrandosi curiosi e coraggiosi. Non sono mancati poi i serpenti, le iguane, i millepiedi giganti e un simpatico pappagallo che, volteggiando libero all’interno della serra, ricercava continuamente la nostra attenzione.
Le farfalle che volavano attorno a noi hanno poi realizzato la magia. C’è chi è riuscito a farle posare sulle proprie mani, chi ha preferito solo ammirarne il volo, chi ne aveva un po’ paura, ma per tutti è stato qualcosa di unico.
Ci siamo poi concessi un pranzo al sacco seduti al fresco, con il panorama dei monti che rendeva piacevole il momento, mentre l’euforia per ciò che avevamo appena vissuto dipingeva sorrisi sui nostri volti.
Rientriamo al Centro Diurno ricchi di una bella esperienza nel cuore, mentre il sole si fa spazio scansando il grigiore del cielo, stanchi ma carichi di rinnovata energia, e con desideri di altre esperienze da vivere insieme che volano tra i nostri pensieri come ali di farfalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.