BILANCIO 2016: LE AREE PRODUTTIVE

Dreams on the Wall a Carlino (Ud)

PORDENONE – Rispetto allo scorso anno, le aree che incrementano maggiormente il fatturato sono l’area Minori e la Anziani Residenziale, rispettivamente del 22% e 12%. Più in generale, il fatturato 2016 è così suddiviso: servizi residenziali anziani 28% (oltre 11 milioni di euro), servizi territoriali e domiciliari a minori e giovani 26% (quasi 11 milioni di euro), servizi residenziali ai disabili 20% (circa 8 milioni di euro), servizi domiciliari e territoriali ad anziani 13% (circa 6 milioni di euro), servizi residenziali alla salute mentale 12% (circa 5 milioni di euro).

Riguardo ai servizi residenziali, particolare attenzione è riservata sia al percorso di riclassificazione delle strutture per anziani avviato dalla Regione FVG, sia a quello annunciato per le strutture rivolte a persone disabili. Anche la Regione Veneto è interessata da importanti modifiche normative, dal riordino delle Aziende sanitarie all’annunciata riforma per i servizi diurni per disabili con l’obiettivo di armonizzarne le prestazioni.

Nel quadro nazionale – sia gli interventi normativi sia le modalità di affidamento dei servizi, anche quelli rivolti alla salute mentale, sempre più spinti anche per una totale presa in carico dei patrimoni immobiliari pubblici – convergono verso una ulteriore spinta all’esternalizzazione globale. Un modello solo parzialmente condivisibile, quando consente stabilità gestionale e quindi di lavoro per i soci e, ovviamente, sostenibilità (non profitto).

Da segnalare, sia in Friuli Venezia Giulia che in Veneto, la promozione di nuove forme di “abitare possibile”. Nell’alveo delle attività dei nostri settori, in particolar modo nei servizi alla disabilità e alla salute mentale, non sono mancate nel 2016, nuove attivazioni di gruppi appartamento, o comunque soluzioni abitative condivise che agiscono sui processi di emancipazione, di sviluppo di dinamiche comunitarie, di reti di buon vicinato, fattori che (prima della casa) rappresentano una risposta diversa all’istituzionalizzazione.

L’area domiciliare e territoriale anziani risente molto del contesto esterno anche in termini di scarsa capacità programmatoria di parte pubblica e della presenza di “soggetti imprenditoriali” che organizzano, o meglio intermediano, l’offerta privata, assistenti familiari e non solo. L’intercettazione della domanda privata, sia nel tentativo di sperimentare modelli più integrati e sostenibili sia per aumentare il lavoro dei soci, è in fase di sperimentazione con lo sviluppo progettuale della Rete ComeTe.

L’area servizi a minori e politiche giovanili segna nell’anno un incremento consistente delle attività a fronte dell’incorporazione dei servizi della Cooperativa sociale Thauma nella provincia di Treviso e dell’acquisizione dei servizi soprattutto alla prima infanzia della Cooperativa sociale Cobitec nell’area goriziana e udinese, nonché dell’acquisizione dei servizi assistenziali scolastici nell’area provinciale di Brescia Ovest, ed infine di tanti incrementi di servizi spesso di dimensioni quantitativamente modeste.

Le evoluzioni progettuali si sono orientate – nei servizi territoriali – a minori e giovani adulti con disabilità in un’ottica di sviluppo di progettualità gruppali; mentre nei servizi educativi territoriali, rivolti a minori a rischio e/o in presenza di disagio psico-sociale anche familiare, le progettualità si sono dirette sempre più verso tangibili costruzioni di reti di sostegno con le comunità territoriali di riferimento.

L’area delle politiche giovanili e dello sviluppo di comunità ha realizzato in termini di incrementi servizi e progettualità uno sviluppo imponente mitigato, sul piano quantitativo, dalla polverizzazione anche temporale degli interventi. Le prospettive di sviluppo ci hanno incoraggiato a strutturare, già con l’inizio del 2017, una sesta area produttiva, l’area Giovani e Sviluppo di comunità.

Orietta Antonini

Presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.