L’ECONOMIA SOCIALE FA RETE A SANT’OSVALDO

Etica e inclusione sociale nell’esperienza di NCO Nuova Cooperazione Organizzata

VENERDÌ 8 MAGGIO H 18.30 UDINE
Comunità Nove – Parco di Sant’Osvaldo
Via Pozzuolo 330
Udine

Dai beni confiscati alla camorra è nata una “rete di economia sociale” che persegue l’interesse generale della comunità, la promozione umana e del territorio, e l’integrazione sociale. Se ne parlerà venerdì 8 maggio alle 18.30 a Udine nella sala della Comunità Nove, nel Parco di Sant’Osvaldo in via Pozzuolo 330, all’interno dell’evento “NCO Nuova Cooperazione Organizzata” curato dal coordinamento provinciale di Libera. L’appuntamento prevede gli interventi di Simmaco Perillo, presidente della Cooperativa sociale Al di là dei sogni di Sessa Aurunca e consigliere del Consorzio di Cooperative sociali Nuova Cooperazione Organizzata, e di Paola Perretta, socia della cooperativa Al di là dei Sogni e addetta al controllo qualità e progettazione. Ampio il partenariato coinvolto nell’iniziativa che vede la presenza di Cooperativa sociale Itaca, Consorzio Cosm, Centro Balducci, Damatrà onlus, Bottega del mondo, Duemilauno Agenzia sociale.
Il coinvolgimento della Comunità Nove, centro diurno legato alla salute mentale situato all’interno dell’ex opp di Sant’Osvaldo e gestito dalla Cooperativa sociale Itaca, si lega ai princìpi che guidano Itaca e Comunità Nove nell’agire quotidiano e orientati alla responsabilità sociale, all’etica e alla legalità. La prospettiva, comune anche all’agire di Nco, è che valori e comportamenti siano incentrati sull’attenzione alle persone che ricevono i servizi, perché siano sempre al centro di un’azione responsabile e rivolta a perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale delle cittadine e dei cittadini.
NCONato in provincia di Caserta, il Consorzio di Cooperative sociali Nco – Nuova Cooperazione Organizzata contribuisce ad una crescita civile del territorio, sostenuta dalla cultura dell’inclusione e della legalità, attraverso la creazione di attività di economia sociale sostenibile che creano lavoro dignitoso per le persone in difficoltà. Le attività della Nco sono finalizzate al coinvolgimento della collettività per il cambiamento socio culturale del territorio e per rendere sempre di più i beni confiscati e/o comuni, simboli e risorse di comunità libere dalla camorra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.