LA TILIMENT MARATHON NON SI SCORDA MAI

L'arrivo del "Tandem donne" al Campionato Italiano Paralimpico

L’arrivo del “Tandem donne” al Campionato Italiano Paralimpico

Il 25 e 26 aprile scorsi, a Spilimbergo, si è tenuta la 7^ edizione della Tiliment Marathon Bike. Il 25 aprile la giornata era dedicata al Campionato Italiano Paralimpico, tra gli sponsor della manifestazione anche la Cooperativa Itaca.

Spilimbergo

Oltre 1.500 concorrenti agonisti, fra cui i migliori atleti al mondo della specialità, provenienti da 14 diverse nazioni europee e non soltanto, una macchina organizzativa impeccabile, frutto del lavoro di oltre 400 volontari dislocati sul tracciato di gara, alberghi e bad and breakfast della zona con il tutto esaurito (almeno 500 i posti letto occupati), senza considerare quanti hanno soggiornato in camper (una settantina quelli che si contavano nell’area di sosta di via Udine) oppure, seppure giunti in giornata, hanno comunque approfittato di bar e ristoranti per rifocillarsi. Questi sono alcuni dei numeri della settima edizione della Tiliment marathon bike, la competizione per ruote grasse organizzata dalla polisportiva Asd Trivium di Spilimbergo e andata in scena nell’ultimo fine settimana nella Pedemontana spilimberghese.

Il richiamo turistico. Una kermesse, la Tiliment, che, ancora una volta, ha saputo unire alla competizione un motivo di forte richiamo turistico. Una grande soddisfazione per lo staff organizzativo che, negli anni, ha visto crescere la gara da regionale a nazionale sino al gradino dell’internazionalità. «Siamo stanchi ma felici – è il commento a caldo del patron della Trivium, Giuseppe Rossi –. Anche quella di quest’anno è una sfida vinta e, al di là dei numeri che lasciano il tempo che trovano, devo dire che il richiamo per gli appassionati è stato forte. Ampio merito di questo successo va ai miei collaboratori, a tutti i volontari che non si sono risparmiati, alle nostre ragazze dell’ufficio stampa, alle amministrazioni comunali che ci hanno sostenuto (la gara si è snodata lungo il territorio di sette comuni del mandamento, Spilimbergo, Sequals, Pinzano al Tagliamento, Travesio, Castelnovo del Friuli, Clauzetto e Vito d’Asio), alla cooperativa sociale Itaca, per la prima volta nostra partner», afferma Rossi, rimarcando come la Tiliment non rappresenti affatto un punto di arrivo, ma una nuova partenza.
Unione di intenti. «Il lavoro di tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione non è a uso esclusivo della gara perché è indubbio che una competizione di livello internazionale, una delle poche gare del circuito mondiale a svolgersi su un percorso di 100 chilometri su un circuito unico, visto che chi corre alla Tiliment non passa mai due volte nello stesso posto, avrà una forte ricaduta sul territorio anche nei mesi a venire, come già avvenuto nelle precedenti edizioni», precisa Rossi e conclude: «Tanti sono coloro che una volta provata la Tiliment fanno ritorno qui, per riprovare il percorso o semplicemente per godersi una vacanza in luoghi che li hanno così bene accolti. Sono sempre più convinto che, se ognuno mette qualcosa di suo e le cose funzionano bene, ne guadagniamo tutti. L’obiettivo non è portare qui 2 mila concorrenti, ma farceli tornare con le famiglie»
Fonte: Messaggero Veneto, Pordenone, 28-4-2015

Il MV del 28 aprile

Il MV del 28 aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.