LO SGUARDO DELL’AQUILA: I VINCITORI

Articolo tratto dal Gazzettino del 16 dicembre 2014

Articolo tratto dal Gazzettino del 16 dicembre 2014

Incontri ravvicinati nel bosco antico, 45 i racconti pervenuti

Cimolais

Si è concluso lo scorso 20 novembre il concorso di scrittura “Lo sguardo dell’aquila”, giunto alla 6^ edizione. I giovani aspiranti scrittori si sono cimentati quest’anno nella tematica della vita in montagna legata in particolare alla traccia “Incontri ravvicinati nel bosco antico”. I partecipanti sono stati 45, 25 per la categoria Junior dai 13 ai 18 anni, 16 per la categoria Senior dai 19 ai 25 anni, 4 nella sezione Scuole per le classi delle Scuole secondarie di primo grado. Tra questi, ben 27 provenienti dai comuni della Comunità Montana del Friuli Occidentale e 7 da altre aree del Friuli-Venezia Giulia; 11, infine, i racconti provenienti da Veneto, Umbria, Puglia e Piemonte.
A giudicare gli elaborati la commissione presieduta da Andrea Comina (insegnante e poeta), Elisa Cozzarini (giornalista e educatrice), Fabio Della Pietra (giornalista), Francesco Guazzoni (copywriter e videomaker); Violetta Traclò (insegnante e scrittrice).
Questi i nomi dei vincitori: Sezione Junior – 1° premio Enrico Padovan “Il vecchio e la bambina” (Fanna), 2° premio Natalie Sclippa “L’ombra di me stessa” (San Vito al Tagliamento); Sezione Senior – 1° premio Marta Valentina Gravellone “C’era una volta” (Novara), 2° premio Folake Oladun “L’abbandono” (Padova); Sezione Territorio – Andrea Cleva “Echi passati” (Tramonti di Sotto); Sezione Scuole – 1^ C Scuola media di Montereale Valcellina “La marmotta che non sapeva fischiare”.
I racconti segnalati come meritevoli: Sezione Junior – Pietro Gaspari “Dove un tempo c’era il mare… storie di draghi, anguane e uomini” (Cortina d’Ampezzo), David Villarecci “L’occhio del bosco” (Pordenone), Stefano Tolusso “E’ sera nel bosco” (Vivaro); Sezione Senior – Giovanni Giusti “Do Ut Des” (San Vito al Tagliamento), Margherita Grotto “Ritrovarsi” (Torri di Quartesolo – Vi), Giulia Soligon “Ho sentito il grido dell’aquila” (Treviso), Emanuele Bellucci “Diario di un viaggio tra la montagna, la foresta e la vita” (Foligno); Sezione Territorio – Ilaria Tommasini “Soffio” (Maniago), Luna Mattioz “La giovane cerbiatta” (Vajont).
Tutti i nomi sono stati resi noti nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi lo scorso 14 dicembre nella sede del Parco Naturale Dolomiti Friulane di Cimolais alla presenza dello scrittore Nikola Savic, autore di “Vita Migliore” e vincitore di Masterpiece, e di Mauro Corona, scrittore, scultore, alpinista e naturalista. Alcuni estratti dei racconti sono stati letti ed interpretati da Federico Granziera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.