QUARTIERE DI VILLANOVA IN MUSICAL

La vitaVenite gente di San Francesco in scena con il Circolo delle Idee

Pordenone

Un intero quartiere coinvolto nel musical Forza Venite Gente, giovedì 27 giugno alle 21 sul sagrato della Chiesa Cristo Re a Villanova di Pordenone (ingresso libero). Un intero quartiere impegnato per far rivivere le vicende di San Francesco d’Assisi, la sua coraggiosa scelta di vita, oggi più che mai conosciuta al grande pubblico grazie all’investitura di Papa Francesco, da subito entrato nei cuori della comunità, religiosa e non, grazie agli importanti ed etici messaggi che la sua figura rappresenta.

La compagnia teatrale amatoriale ” Il Circolo delle Idee” nasce da un lungo e ricco percorso di integrazione e condivisione tra gli ospiti del centro di socializzazione del Dipartimento di Salute Mentale, i cittadini e le realtà associative del quartiere di Villanova, la Parrocchia Cristo Re e il coro Emmanuel, gli operatori delle Cooperative sociali Acli, Fai ed Itaca, nonché del Dsm di Pordenone.

“Forza Venite Gente”, scritto da alcuni registi ed autori del famoso teatro “Bagaglino” di Roma, è un musical che narra le vicende di San Francesco d’Assisi e gli aspetti più giovanili e lieti della sua vita, unendo alla forza della storia di quest’uomo una serie di canzoni fresche ed accattivanti , un testo teatrale  vivace e spiritoso che fa riflettere su alcuni temi importanti della vita di tutti i giorni: l’amore e il rispetto per il prossimo, con le sue diversità e le sue scelte, l’uguaglianza di tutti gli esseri umani e il valore di ogni individuo, pianta, animale.

 

Il testo teatrale e  l’interpretazione che il regista, Maurizio Perrotta, e il gruppo degli attori hanno voluto dare, pone l’accento sull’umanità dei personaggi, sull’eterno conflitto tra padri e figli, tra ragione e fede, tra meschina prudenza e generoso coraggio. Temi su cui l’intero cast ha riflettuto, calandosi nella vita e nei pensieri dei personaggi, parlando e danzando per loro, esprimendo un intreccio di emozioni forti e controverse, come l’amore, la rabbia, la frustrazione e la capacità di perdonare, la gioia e la paura, il rispetto e il desiderio. Quando la riabilitazione diventa arte e il disagio si trasforma in vera risorsa di relazione, allora progetti come questo spettacolo si arricchiscono di un grande senso sociale, diventando ricchezza e patrimonio dell’intera comunità locale.

Ivana Foresto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.